Potrete ammirare la laguna e le affascinanti località limitrofe a Grado - ricche di bellezze paesaggistiche, d'arte e di siti archeologici -, in barca o pedalando sulle lunghe piste ciclabili che costeggiano gli arenili. Ai vostri occhi si sveleranno le aree protette dei parchi naturali regionali, patrocinati dal WWF, di Valle Cavanata e della Foce dell'Isonzo. Qui, da molti anni, sono stati attivati importanti programmi di ripopolamento di uccelli e cavalli che vivono in libertà.

Il territorio lagunare che incornicia l'assolata Grado si offre al turista come un magico firmamento costellato da una miriade di isolotti sferzati dal vento e plasmati dalle maree. Giochi di colori e luci si rincorrono tra intrecci di canali e una natura incontaminata, a volte selvaggia. In mezzo a questa vegetazione rigogliosa fanno capolino "casoni" usati ancora oggi come ricovero per i pescatori.

Grado non è solo meravigliosa natura. E' anche cultura, arte e fede.
Le chiese paleocristiane, i bassorilievi romani e altomedievali parlano di un patrimonio storico non indifferente; l'isola di Barbana ospita uno tra i più antichi santuari mariani d'Italia e, a pochi chilometri dall'Isola del Sole, troviamo Aquileia, una delle più importanti e fiorenti città dell'impero romano, riconosciuta dall'UNESCO patrimonio storico e archeologico dell'umanità.

Grado e l’Alto Adriatico offrono inoltre agli amanti dei fondali marini interessanti escursioni subacquee, adatte davvero a tutti i livelli di preparazione.

Alla reception saranno disponibili tutte le informazioni necessarie per visitare Trieste, Udine, Gorizia, Venezia e molti altri siti del Friuli Venezia Giulia, importanti non solo per la culturali ma anche per le specialità enogastronomiche, fiore all'occhiello del nostro territorio.

CONTATTI E INFORMAZIONI

 

  • SKYPE

    villaggio.europa

  • PHONE

    +39.0431.80877

  • MAIL

    info@villaggioeuropa.com

  • FACEBOOK

     

Unità abitative

V.T.E. - Villaggio Turistico Europa S.p.A. - p.iva 01012900310 - Privacy Policy Cookies  - Note-art.42 Legge Comunitaria n.88/2009 - Credits